Skip to content

TAV a Firenze e concordato preventivo Coopsette

7 febbraio 2013

http://www.ilrestodelcarlino.it/reggio_emilia/economia/2013/02/06/841928-coopsette-concordato-preventivo.shtml

Il nodo finanziario è arrivato al pettine. Prima o poi doveva succedere.

A questo punto, di risanamento aziendale si deve parlare non solo a proposito di Coopsette, ma anche di Azienda Italia e relative “Grandi Opere”. E’ arrivato il momento in cui non si può più fare a meno di ragionare.

Questa classe politica ha portato Firenze sull’orlo di una Grande Buca, la stazione AV Foster, che da tempo paventiamo destinata a rimanere incompiuta. E insiste a volere decine di km di tunnel, valichi e corridoi faraonici di dubbia utilità in Val di Susa, fra Milano e Genova, fra Verona e Monaco, fra Venezia, Trieste e Lubiana. Non è così che si mettono a posto i conti, presidente Monti e alleati trasversali! L’Italia ha bisogno di treni per milioni di pendolari, risanamento idrogeologico, tutela e valorizzazione dei beni culturali e ambientali, sistema formativo e sanitario all’altezza dei bisogni e della dignità di un paese civile!

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: